NUTRACEUTICA NUTRIZIONE

Appetibilità degli integratori a base di olio di trigliceridi a catena media nei cani

Un recente studio ha indagato l’appetibilità e la tolleranza dell’olio MCT utilizzato come integratore alimentare nella gestione di condizioni patologiche, come l’epilessia, nei cani.

Pubblicato il
, diAndrea Torrisi

L‘appetibilità è legata alle proprietà fisiche e chimiche di una dieta associate alla promozione o alla soppressione del comportamento alimentare durante le fasi di pre-assorbimento o immediato post-assorbimento. 

Sapore, odore e consistenza sono i componenti principali che regolano l’appetibilità di un alimento. Misurare l’appetibilità dei cibi negli animali può essere difficile a causa della natura soggettiva della risposta dell’animale al cibo e dell’impossibilità di ricevere un diretto e chiaro feedback.

Esistono vari metodi e test di appetibilità che vengono, spesso, eseguiti sugli alimenti per animali domestici, per garantire che questi siano soddisfatti dal cibo che viene loro offerto al fine di mantenere un peso corporeo adeguato. 

Tuttavia, è ugualmente importante testare l’appetibilità dei nutraceutici dato che i livelli di consumo di questi sono correlati alla compliance del paziente. Ciò risulta particolarmente importante per le sostanze che vengono somministrate in casi di malattie croniche

L’olio di trigliceridi a catena media (MCT) è uno di questi nutraceutici, una molecola che ha mostrato svariati benefici nell’alleviare numerosi disturbi come deterioramento cognitivo, epilessia e colite, oltre a mostrare effetti antitumorali e una generale riduzione degli stati infiammatori e dell’insulinoresistenza. 

I risultati dello studio

Ad oggi mancano studi incentrati sull’appetibilità e tollerabilità dell’MCT nella popolazione canina, e i dati riguardanti specie differenti sono spesso discordanti. 

Pertanto, lo scopo dello studio di Berk et al. è stato l’analisi dell’appetibilità e della tolleranza della supplementazione di olio MCT somministrato in forma fluida in una popolazione canina sana, in un contesto non clinico.

Per lo studio, un totale di 19 cani appartenenti a diverse razze sono stati inizialmente nutriti con la loro dieta abituale per 5 giorni (fase 1, giorni 1-5). Per i successivi 5 giorni, i cani sono stati randomizzati a ricevere o la dieta con olio d’oliva, l’integratore alimentare scelto come controllo (control-DS), o la dieta con integrazione di olio MCT (MCT DS) (fase 2, giorni 6-10)

La fase finale dello studio prevedeva altri 5 giorni in cui i cani venivano nutriti senza alcuna integrazione (fase 3, giorni 11-15).

I risultati non hanno rilevato eventi avversi significativi associati al consumo di olio MCT somministrato al 10% del fabbisogno isoenergetico e suddiviso in due porzioni al giorno per 5 giorni.

Inoltre, i dati non hanno evidenziato alcuna differenza statisticamente significativa nell’appetito tra i cani nel gruppo MCT-DS e nel gruppo control-DS. Tra i due gruppi di integrazione alimentare, l’assunzione media di cibo non differiva in modo significativo tra la fase 1 e la fase 2, così come non differiva all’interno della fase 2, indice del fatto che l’appetito dei cani si manteneva costante tra le fasi dello studio nonostante le variazioni nelle componenti delle diete.

Per quanto concerne il comportamento alimentare, l’aggiunta di un olio nel mangime di un cane, indipendentemente dal tipo di olio, ha comportato un aumento significativo del tempo medio di assunzione del cibo. In particolare, poi, i risultati hanno indicato che, in media, i cani impiegano più tempo a mangiare cibi con integrazione di MCT rispetto all’olio d’oliva.

Le prospettive per l’uso dell’olio MCT

L’appetibilità dei nutraceutici ha un impatto sostanziale sul successo dell’approccio nutrizionale. Ciò è particolarmente vero per i nutraceutici che sono somministrati per lunghi periodi di tempo, come l’olio MCT. I risultati dello studio hanno dimostrato una buona appetibilità e una ottima tolleranza dell’olio MCT. Questi dati rappresentano una base promettente per l’utilizzo dell’olio MCT come ulteriore opzione di integrazione nei trattamenti per i cani affetti da disturbi cronici, come l’epilessia e la disfunzione cognitiva.

Reference

Berk BA, Packer RM, Fritz J, Volk HA. Oral Palatability Testing of a Medium-Chain Triglyceride Oil Supplement (MCT) in a Cohort of Healthy Dogs in a Non-Clinical Setting. Animals (Basel). 2022 Jun 26;12(13):1639. doi: 10.3390/ani12131639.

Esplora i contenuti più recenti
09_02_2024_Al via il Kitty Microbiome Project la mappatura del microbiota del gatto
Al via il Kitty Microbiome Project: la mappatura del microbiota del gatto
06_02_2024_Probiotici per cani e gatti a che punto siamo
Probiotici per cani e gatti: a che punto siamo?
02_02_2024_Enteropatia cronica nei cani effetti di simbiotico e IgY sul microbiota intestinale
Enteropatia cronica nei cani: effetti di simbiotico e IgY sul microbiota intestinale
Consulta altri contenuti su e
06_02_2024_Probiotici per cani e gatti a che punto siamo
Probiotici per cani e gatti: a che punto siamo?
02_02_2024_Enteropatia cronica nei cani effetti di simbiotico e IgY sul microbiota intestinale
Enteropatia cronica nei cani: effetti di simbiotico e IgY sul microbiota intestinale
30_01_2024_Diarrea nel gatto il chitosano migliora il microbiota e “spegne” l’infiammazione
Diarrea nel gatto: il chitosano migliora il microbiota e “spegne” l’infiammazione
26_01_2024_Concentrato di proteine del riso come fonte amminoacidica per gatti adulti
Concentrato di proteine del riso come fonte amminoacidica per gatti adulti
23_01_2024_Malattia renale cronica del gatto nel metaboloma potenziali marker predittivi
Malattia renale cronica del gatto: nel metaboloma potenziali marker predittivi
11_01_2024_Rapporto ufficiale EFSA sull’efficacia di Lactobacillus reuteri DSM 32203 (NBF LANES) per cani
Rapporto ufficiale EFSA sull’efficacia di Lactobacillus reuteri DSM 32203 (NBF LANES) per cani
09_01_2024_Saccharomyces cerevisiae probiotico per supportare la funzionalità intestinale dei cani 
Saccharomyces cerevisiae: probiotico per supportare la funzionalità intestinale dei cani 
05_01_2024_L'acido linoleico coniugato (CLA) potrebbe migliorare le funzioni immunitarie nei cani Beagle
L'acido linoleico coniugato (CLA) potrebbe migliorare le funzioni immunitarie nei cani Beagle