Parliamo di
Sport cinofili 
del Cane

Sport per cani: i vantaggi pedagogici

In questo articolo

L’OMS nelle linee guida per l’attività fisica riporta che l’attività fisica è indispensabile per il sano e corretto sviluppo del bambino. Uno degli approcci più intriganti a questa pratica è l'attività sportiva cinofila, che coinvolge i bambini nella partecipazione attiva a sport e giochi con i loro cani. 

Partiamo dicendo che sono diversi gli studi che affermano che l’interazione cane-bambino ha molteplici effetti positivi su quest’ultimo. (Melson 2003)

L’esempio più facile da fare è la pet-therapy che ormai riconosciuta e praticata nella maggior parte del mondo occidentale e non solo. Ma non solo, gli effetti benefici del crescere a contatto con un animale, in particolare con il cane, sono ormai dimostrati anche in assenza di patologie. Un bambino che cresce a stretto contatto con un animale dimostra di avere mediamente un migliore sviluppo emotivo e maggiori competenze sociali.

Gli sport cinofili consentono di creare una sinergia in grado di coniugare i benefici pedagogici dell’attività fisica e la costruzione di una relazione collaborativa, mirata all’obiettivo e in un contesto regolamentato, con un cane. Il risultato che si ottiene unendo questi due elementi è oggetto di studi e di seguito si proverà a mettere alla luce alcuni dei principali effetti.

Beneficio Fisico

Partecipare a uno sport cinofilo può richiede un alto livello di attività fisica che può contribuire significativamente al benessere fisico dei bambini. Gli esercizi come correre, praticare il Disc dog o l’agility con il proprio cane stimolano il sistema cardiovascolare dei bambini, migliorano la loro forza muscolare e favoriscono una migliore coordinazione motoria. Inoltre, l’attività fisica regolare può aiutare a prevenire problemi di salute a lungo termine, come l’obesità infantile.

Sviluppo Sociale ed Emotivo

L’interazione tra i bambini e i loro cani attraverso lo sport cinofilo promuove lo sviluppo delle competenze sociali ed emotive. I bambini imparano ad ascoltare e sintonizzarsi sui bisogni e le caratteristiche di un altro essere vivente, imparano inoltre la responsabilità, l’empatia e la gestione delle emozioni mentre lavorano in squadra con il loro animale domestico (Anderson, Olson 2006). La comunicazione non verbale tra il bambino e il cane diventa un aspetto essenziale di questo processo, insegnando ai bambini a comprendere i segnali del loro animale e a rispondere adeguatamente. Diversi studi scientifici hanno dimostrato che l’interazione con gli animali, compresi i cani, può contribuire al miglioramento della salute mentale generale. Gli sport cinofili offrono ai bambini un’opportunità di sfogo emotivo e riduzione dello stress. L’attività all’aria aperta e la compagnia del proprio cane possono contribuire a ridurre l’ansia, migliorare l’umore e aumentare il livello complessivo di felicità dei bambini. Inoltre, come in tanti altri sport, la capacità di accettare la sconfitta, che in questo caso può dipendere non solo dalla propria performance, ma da quella del proprio amico a 4 zampe, promuove abilità di flessibilità psicologica, resilienza, accettazione e sano spirito sportivo.

Apprendimento e Concentrazione

L’attività sportiva cinofila richiede un alto livello di concentrazione e apprendimento da parte dei bambini. Devono imparare comandi, strategie e tecniche specifiche per avere successo nelle competizioni e nelle attività. Questo processo stimola la loro capacità di apprendimento e concentrazione, trasferendosi in modo positivo anche nella sfera accademica.

L’attività sportiva cinofila offre una vasta gamma di benefici ai bambini, che spaziano dalla salute fisica al benessere emotivo e sociale. Questi vantaggi sono sostenuti da evidenze scientifiche e testimoniano l’importanza di promuovere questa pratica all’interno delle famiglie. Inoltre, partecipare a uno sport cinofilo con i propri cani può rafforzare il legame tra i bambini e gli animali domestici, promuovendo una relazione affettuosa e duratura. In definitiva, l’attività sportiva cinofila rappresenta un modo eccellente per i bambini di crescere sani, felici e ben equilibrati.


In collaborazione con

Pubblicato il
Condividi:
Potrebbe interessarti
Approfondisci su NutraPet.vet
16_07_2024_Attenuazione della restrizione di fosforo in gatti con malattia renale cronica e ipercalcemia ionizzata
Attenuazione della restrizione di fosforo in gatti con malattia renale cronica e ipercalcemia ionizzata
09_07_2024_Effetto antiossidante di S-acetil-glutatione fermentativo e silibina in cani con malattie epatiche
Effetto antiossidante di S-acetil-glutatione fermentativo e silibina in cani con malattie epatiche
L'approccio nutrizionale in caso di enteropatia cronica: criteri generali
L'approccio nutrizionale nell'enteropatia cronica: criteri generali
02_07_2024_Prurito in cani con dermatite atopica efficacia dell’approccio nutraceutico
Prurito in cani con dermatite atopica: efficacia dell’approccio nutraceutico
28_06_2024_Velocità minima del lattato effetti su idratazione, elettroliti ed equilibrio acido-base nei cavalli
Velocità minima del lattato: effetti su idratazione, elettroliti ed equilibrio acido-base nei cavalli
25_06_2024_Probiotici Vs postbiotici contro la disbiosi intestinale nei cani studio in vitro
Probiotici Vs postbiotici contro la disbiosi intestinale nei cani: studio in vitro
18_06_2024_Effetti di un integratore simbiotico sulla salute dei gatti
Effetti di un integratore simbiotico sulla salute dei gatti
14_06_2024_Biomarcatori della malattia renale equina una revisione della letteratura
Biomarcatori della malattia renale equina: una revisione della letteratura